5 manga sportivi assolutamente imperdibili

5 manga sportivi assolutamente imperdibili

Qui in Giappone, come sa ogni appassionato di manga, si chiamano “spokon”, che è una contrazione di supōtsu e konjō, “tenacia sportiva”. È il nome stesso di questo genere di fumetti, in altre parole, a indicarne non solo il contenuto, ma il percorso che ciascuno dei protagonisti dovrà compiere nel mondo dello sport: verso la vetta, attraverso sudore, fatica… e allenamenti da codice penale, esatto. Oggi ho scelto per voi cinque manga sportivi super-classici, a cui tutta la mia generazione è particolarmente legata.

1. Rocky Joe

Con ogni probabilità, lo spokon più bello e tra i più amati di sempre. Il teppistello Joe Yabuki incarna in questo manga pubblicato tra il ’68 e il ’73 l’altro volto del Giappone del boom economico. La vita nei bassifondi, nelle periferie, oltre quel “ponte delle lacrime” che divideva Joe e gli altri dalle luci scintillanti della metropoli nipponica. Il riformatorio, poi la boxe come mezzo di emancipazione, e quella voglia di bruciare il mondo che a Joe lascerà solo cenere. Cenere bianca. Impossibile, anche all’ennesima rilettura, non restare travolti da quel finale, non provare l’impulso di aiutare Joe a rialzarsi ancora una volta. Anche a distanza di così tanti anni, il manga di Asao Takamori e Tetsuya Chiba resta difficile da superare, un capolavoro del fumetto mondiale. L’edizione da recuperare è la Perfect Edition in 13 volumi di grande formato, pubblicata da Star Comics a partire dal 2017.

2. L’Uomo Tigre

Altro personaggio divenuto celeberrimo nel nostro paese grazie alla sua trasposizione animata, Tiger Mask, l’Uomo Tigre, nasce più o meno nello stesso periodo di Joe, nel ’68, e a firmarne le storie è la stessa persona: Ikki Kajiwara altri non è che Asao Takamori, entrambi pseudonimi dello sceneggiatore nato come Asaki Takamori. Disegnato da Naoki Tsuji, il manga di Tiger Mask è molto più vicino al mondo del wrestling vero, pur con tutte le esagerazioni tipiche di un manga spokon (come un’auto fermata al volo per imparare una nuova super-mossa…): gli autori citano infatti tanti wrestler americani dell’epoca. Anche il finale è diverso da quanto visto nell’anime. La prima edizione italiana di Tiger Mask è stata pubblicata ormai vent’anni orsono da saldaPress. All’inizio dello scorso decennio il tutto è stato ripubblicato in quattordici uscite, con le copertine originali e la numerazione giapponese, da Panini Comics sotto etichetta Planet Manga.

3. A tutto basket

Abbiamo già parlato in uno degli appuntamenti precedenti con questa rubrica del talento incommensurabile di Takehiko Inoue e dell’amore che nel nostro paese in tanti riserviamo a uno dei suoi capolavori, Slam Dunk. Ma il mangaka nativo di Okuchi ha dedicato anche altre sue opere alla pallacanestro, sport per cui ha sempre avuto un debole. Tutti da leggere sono quindi, oltre a Slam Dunk, anche i successivi Buzzer Beater (1996, pubblicato da Panini in quattro volumetti) e Real, opera ancora in corso, che parla del basket in carrozzina e del mondo dei disabili. E per un po’ di sane risate old school, come non citare Gigi la Trottola, il cacciatore di mutandine e polisportivo più famoso della storia degli anime e dei manga? Il fumetto di Noboru Rokuda, pubblicato in Giappone tra l’80 e l’82, è riproposto proprio in questi mesi in una nuova edizione da Star Comics, per un totale di 9 uscite.

4. Touch (Prendi il mondo e vai)

Anche Touch di Mitsuru Adachi è famoso per la sua versione animata, Prendi il mondo e vai, trasmessa su Italia 1 a partire dalla fine degli anni 80. Proprio in seguito al successo dell’anime è arrivato da noi anche il manga, pubblicato in Giappone tra l’81 e l’86, e proposto in italiano da Star Comics a partire dall’estate del ’99. Due gemelli dal carattere molto diverso, la loro vicina di casa e una storia che ruota attorno al baseball, che qui in Giappone è lo sport nazionale, praticatissimo dagli studenti in ogni ordine di scuole. Il modo migliore per recuperare le storie di Tatsuya e Kazuya Uesugi (nella versione italiana dell’anime Tom e Kim Brandell…), e di Minami, è la Perfect Edition in 12 volumi, sempre firmata Star Comics.

5. Capitan Tsubasa (Holly e Benji)

Chiudiamo con quello che per tanti è IL manga e l’anime sportivo per antonomasia, compagno di avventure catodiche per due generazioni di italiani, e ancora oggi sulla breccia dell’onda. Captain Tsubasa non solo ha dato vita alla serie anime di Holly e Benji, in un mare di seguiti e remake, e a tante produzioni collegate, non ultimo un nuovo videogame, ma ha dato anche corpo all’interesse dei giapponesi per il calcio e ispirato da bambini talenti che avrebbero fatto la storia del pallone, come Alessandro Del Piero. Chi è a digiuno della versione fumettistica sarà stupito da alcune differenze rispetto all’anime. Tanto per iniziare, pur giocando in campi enormi, Tsubasa e gli altri non inseguono la palla su un prato infinito, con le porte oltre la linea dell’orizzonte. E Benjamin Price, alias Wakabayashi Genzō, sul cappellino al posto del nome ha il simbolo di un noto marchio sportivo… L’edizione più recente, sempre per Star, è la Capitan Tsubasa New Edition: 21 volumi totali, raccolti anche in dei box da collezione. Volendo, c’è anche il primo numero in un’edizione di pregio di grande formato e cartonata, il libro Io sono Capitan Tsubasa

Se ti può interessare ho scritto anche questo articolo: I migliori 5 film da rivedere per innamorarvi (un’altra volta) di Tokyo

E questo: 5 manga per respirare il Giappone

Nel mio negozio/vetrina su Amazon puoi inoltre trovare tutti i prodotti che consiglio. Consulta le liste, si va dagli ingredienti e dagli utensili per le ricette giapponesi, alle migliori attrezzature per riprese e streaming, dalle letture consigliate ai dispositivi che uso quotidianamente.

Per rimanere sempre aggiornato sui prodotti, iscriviti al mio canale su Telegram: https://t.me/tommasoingiapponeconsiglia

Disponibili i viaggi

Primavera 2021

Tommaso In Giappone
Tommaso In Giappone
Contattami senza nessun problema se hai bisogno di informazioni sugli eccezionali tour di gruppo che propongo o di un accompagnatore privato per tue visite in Giappone! Ti aspetto in Giappone Tommaso