5 manga per respirare il Giappone

5 manga per respirare il Giappone

Dopo film, libri e giochi delle volte precedenti, questa settimana mi andava di parlarvi di manga. Una delle forme di espressione che, direttamente o indirettamente (cioè tramite le trasposizione anime di quei fumetti), ha fatto innamorare tanti di noi di questa terra e della sua cultura. E allora ecco cinque manga assolutamente diversi tra loro, che non possono mancare nella vostra libreria. Per respirare un po’ di Giappone, di ieri e di oggi, ovunque vi troviate.

1. L’uomo che cammina

Una delle opere più celebri di Jiro Taniguchi, compianto mangaka di incredibile sensibilità, dal tratto estremamente universale, ma capace come pochi di cogliere il particolare, il bello delle piccole cose, di ciò che ci circonda nel quotidiano. Esattamente come fa il protagonista de L’uomo che cammina, un volume unico del 1990 che racconta le passeggiate di un signore senza nome nelle vie del suo quartiere. Passeggiate durante le quali apprezza semplicemente la pace di ciò che lo circonda. Se siete mai stati in Giappone e, in preda al jet lag, vi siete ritrovati a girovagare stupiti nelle vie attorno al vostro albergo, a orari improbabili, fissando increduli quanto vi circondava, siete pronti per riassaporare quelle sensazioni. In Italia è stato pubblicato da Panini Comics/Planet Manga.

Acquista “L’uomo che cammina!”

Acquista “Cofanetto Jiro Taniguchi”

2. La taverna di mezzanotte – Tokyo Stories

arlando di atmosfere, un’altra che è facile assaporare qui in Giappone, magari davanti a una tazza di ramen fumante, è quella dei locali. Luci basse, calma, avventori che entrano ed escono in fretta. Tirandosi dietro ciascuno la propria storia. È lo spunto da cui parte una serie che molti di voi avranno visto su Netflix, Midnight Diner – Tokyo Stories. Le vite di vari abitanti della metropoli, da insegnanti in pensione a game designer, da ex eroi dei tokusatsu a un impiegato di una sala di pachinko, che scorrono sotto gli occhi impassibili del proprietario di una minuscola izakaya da 12 posti, in un vicolo di Shinjuku. Quello che non tutti sanno è che la serie è stata tratta da un manga di Yaro Abe, il cui primo volume esce proprio in questi giorni in Italia per Bao, con il titolo La taverna di Mezzanotte – Tokyo Stories. Gli altri volumi arriveranno nei prossimi mesi, a cadenza semestrale.

Acquista La taverna di Mezzanotte – Tokyo Stories”

3. Slam Dunk

È uno degli spokon (スポ根 supokon, contrazione di スポーツ supōtsu e 根性 konjō, lett. “tenacia sportiva”), cioè manga sportivi, più amati di sempre, anche nel nostro paese. È uno dei tanti capolavori sfornati in carriera dal grandissimo Takehiko Inoue. È un atto d’amore all’NBA degli anni 90, quella dei Chicago Bulls di Michael Jordan, Rodman, Pippen. Diventata celebre da noi grazie all’anime (e al suo folle doppiaggio), la storia del giovane teppista Hanamichi Sakuragi è bella per tante ragioni diverse, a cominciare dal modo in cui Inoue affronta il tema dello sport e del miglioramento personale, senza le esagerazioni tipiche di altri manga sportivi. Durante ogni GiappoTour, sulla linea Enoden per Kamakura, quando passiamo dalla Kamakurakōkō-Mae Station è impossibile non ricordare di aver visto quel luogo nella sigla dell’anime. Del manga di Slam Dunk è in corso di pubblicazione una nuova edizione italiana, curata da Panini.

Acquista “Slam Dunk”

4. Una ragazza alla moda

Ma parlando di viaggi insieme (siete pronti a ripartire? Non vedo l’ora di tornare a girare con voi!), un altro tormentone tipico dei GiappoTour è “Il Fujiyama vegliava su di me…” che qualcuno prende immancabilmente a cantare non appena si scorge, magari dai finestrini dello shinkansen, il monte simbolo del Giappone. Quella sul Fuji-san è una frase della sigla di Mademoiselle Anne, un anime molto celebre a metà anni 80, ai tempi di Euro TV, e tratto dal manga Una ragazza alla moda, di Waki Yamato. Si tratta di uno shojo pubblicato in Giappone tra il ’75 e il ’76, molto interessante anche per chi non è un patito del genere, visto che racconta il Giappone dell’era Taisho, cioè di inizio Novecento, e le differenze in costumi e usanze dell’epoca. A cominciare proprio dalla voglia di vestire all’occidentale, lasciando da parte le tradizioni, da cui parte la storia. Il manga è pubblicato in Italia da Star Comics.

Acquista “Una ragazza alla moda”

5. Miyamoto Musashi

Se vogliamo andare ancora più indietro nel tempo, niente di meglio di una classica storia di samurai. Classica in tutti i sensi, perché Miyamoto Musashi è non solo la storia a fumetti del “più grande spadaccino di sempre” del Giappone, figura avvolta nel mito e presente in innumerevoli altri manga (come Vagabond di Inoue) e anime. Ma perché a firmare quest’opera – che racconta la vita di Miyamoto dalla giovinezza al celebre duello con Sasaki Kojiro, fino ad arrivare agli ultimi giorni, quelli in cui scrive Il Libro dei Cinque Anelli – è Shotaro Ishinomori. Mangaka che ha creato Cyborg 009, i Kamen Rider, Ryu delle Caverne e tanto altro, e nei confronti del quale l’immaginario collettivo ha un grande debito. Uscito in Giappone nel ’74, Miyamoto Musashi è disponibile in italiano in un unico, pratico volumone edito da J-Pop.

Acquista “Miyamoto Musashi”

Nel mio negozio/vetrina su Amazon puoi trovare tutti i prodotti che consiglio: consulta le liste, si va dagli ingredienti e dagli utensili per le ricette giapponesi, alle migliori attrezzature per riprese e streaming, dalle letture consigliate ai dispositivi che uso quotidianamente.

Per rimanere sempre aggiornato sui prodotti, iscriviti al mio canale su Telegram: https://t.me/tommasoingiapponeconsiglia

Tommaso In Giappone
Tommaso In Giappone
Contattami senza nessun problema se hai bisogno di informazioni sugli eccezionali tour di gruppo che propongo o di un accompagnatore privato per tue visite in Giappone! Ti aspetto in Giappone Tommaso