SETSUBUN – Superstizioni e credenze in Giappone

setsbun
SETSUBUN

Oggi vi propongo alcune credenze popolari e superstizioni che trovano ancora oggi larga diffusione in Giappone nelle quali vi imbatterete una volta intraprese relazioni e scambi culturali con il Paese del Sol Levante.

Il 3 febbraio è il SETSUBUN. Setsubun significa letteralmente divisione della stagione. Attualmente con questa parola ci si riferisce al 3 febbraio, un giorno che visto dove cade, divide l’inverno e primavera.  Anticamente però questo termine non veniva usato solo per la divisione tra inverno e primavera ma anche per le altre stagioni.

Perchè esiste questa tradizione? Ad ogni cambio di stagione non è così raro ammalarsi e questi mali, ma più in generale i brutti accadimenti, sono tradizionalmente portati nella cultura giapponese dagli spiriti maligni, gli Oni 鬼. La tradizione prevede che un membro della famiglia si mascheri da Oni e gli altri familiari, al grido di 鬼は外、福は内 (Oni wa soto, Fuku wa uchi, fuori gli spiriti, qui la fortuna) lancino al demone i fagioli di soia per scacciarlo dalla casa. Secondo la tradizione del Setsubun non ci si ammalerà per tutto l’anno a patto di mangiare un numero di fagioli pari all’età all’età: io ho 37 anni, dovrò mangiarne 37.

Ehomaki (恵方巻)

Oltre a quella dei fagioli, un’altra usanza legata al Setsubun ormai famosa in tutto il Giappone che però nasce nel Kansai (la regione del Giappone dove si trovano Kyoto, Osaka, Nara, Kobe ecc), è quella di mangiare l’Ehomaki (恵方巻), un particolare tipo di makizushi che va mangiato verso la “direzione della fortuna”. Questa direzione cambia ogni anno e per il 2018 è sud – sud est.

 

 

Di seguito vi propongo brevemente credenze popolari, molte di loro vi sembreranno oscure ed incomprensibili, ma è importante tenere a mente che anche noi occidentali non siamo certo meno forniti di credenze, superstizioni e portafortuna. Consultate quindi questo “prontuario” a cuor leggero, con lo stesso spirito con cui sorridereste la prima volta a vostra nonna quando vi intimò di gettare il sale appena rovesciato, dietro la spalla sinistra!

  • Quando i bambini perdono un dente dell’arcata superiore devono sotterrarlo sotto la loro abitazione, così che i nuovi dentini scendano ben dritti.  Se invece ne perdono uno di quella inferiore, devono lanciarlo sul tetto della casa;
  • Se mettete un pò di saliva nelle orecchie del vostro bambino prima che vada in acqua, quest’ultima non vi entrerà in profondità;
  • Se ti addormenti subito dopo aver mangiato, ti trasformerai in una mucca (che dormono subito dopo mangiato);
  • Se i fulmini ti cadono vicini e il tuo ombelico è fuori, il dio dei fulmini te lo farà sparire o avrai mal di pancia (state attenti al freddo durante gli acquazzoni);

maneki neko

E ancora:

  • Se starnutisci due volte, qualcuno sta parlando di te.
  • Mai dare da mangiare ad una neo sposa una melanzana colta in autunno. Il suo corpo diverrà freddo e non potrà rimanere incinta.
  • Non fischiare durante la notte o uno dei tuoi genitori morirà o un ladro o un mostro verranno a farti visita.  (Si rifà alla credenza che i “pali” richiamassero i ladri coi fischi  e che i serpenti vengono ammaliati dalle persone che fischiano).
  • Mai dormire con la testa rivolta a nord. (era usanza indirizzare a nord la testa dei cadaveri).
  • E’ sconsigliabile tagliare le unghie la notte (夜爪yozume si pronuncia come 夜詰め, morte notturna).
  • E’ sconsigliabile pronunciare la parola shio (sale) la notte, perchè ricorda shi (morte).

Cosa porta fortuna?

  • Mangiare primizie o pesci appena pescati garantiranno longevità;
  • Scamperai agli incidenti se ogni mattina mangerai un umeboshi (prugne sotto sale giapponesi)
  • Una borsa o un borsellino colorati di giallo porteranno soldi .
  • Indossa una cintura di pelle di serpente e avrai salute.
  • Porta fortuna schiacciare una cacca mentre si cammina così come se un uccellino te la fa sulla spalla. (la parola fortuna, 運 un, condivide un pezzo della stessa parola di cacca, unko o unchi).
  • Se fai pipì su un verme,ti si ingrosserà il pene.
  • E’ possibile sapere che tempo farà il giorno dopo lanciando una scarpa. Se questa cade “in piedi” sarà sole, di lato nuvoloso, a testa in giù pioggia.

VIAGGI IN GIAPPONE TUTTO L’ANNO, CLICCA IL BANNER!

Viaggi In Giappone
Viaggi In Giappone

Tommaso Rossi

Profilo Facebook | Google + | Twitter