I migliori 5 Whisky giapponesi base per conoscere il mondo del Whisky giapponese

I migliori 5 Whisky base per conoscere il mondo del Whisky giapponese

Pochi conoscono il Giappone come produttore di Whisky, ma è un’industria ben radicata nel paese, dinamica, complessa e in continua evoluzione. Storicamente si fa risalire la nascita della prima distilleria di whisky giapponese, Yamazaki, nel 1923 nella periferia di Kyoto, ma la storia del whisky giapponese è avvincente e intricata, ne esistono addirittura più versioni, perché coinvolge in modo indissolubile i due più grandi produttori di whisky del sol levante, ovvero Suntory e Nikka, in particolare i due fondatori delle aziende: Shinjiro Torii e Masataka Taketsuru. Quest’ultimo infatti divenne il primo distillatore di Suntory, dopo aver studiato i metodi scozzesi a Campbeltown, ma se ne andò nel 1934, poco dopo il rilascio del primo whisky, che purtroppo non fu un grande successo commerciale. Nel giro di poco tempo, con l’aiuto di investitori, fondò la prima distilleria Nikka in Hokkaido (Yoichi), così partì la storia e la rivalità dei due più grandi marchi di whisky giapponese. Se per tanti anni il whisky prodotto in Giappone è stato destinato al consumo all’interno del paese, nei primi anni 2000 c’è stata una vera propria scoperta del whisky giapponese da parte di tutto il mondo, diversi imbottigliamenti hanno vinto premi prestigiosi, ed è scoppiata una vera mania per gli esotici prodotti giapponesi. Il fenomeno ha continuato ad espandersi fino al punto che, le distillerie del paese, hanno finito le scorte di whisky invecchiato, infatti è ormai difficile trovare bottiglie giapponesi che recano ancora in etichetta l’age statement (che rappresenta gli anni di invecchiamento) se non a caro prezzo, sul mercato si trovano principalmente Whisky NAS (la cui età non è dichiarata in etichetta).

Hibiki – Japanese Harmony

Hibiki è un whisky iconico, un grande rappresentante del whisky del sol levante nell’arte di cui i giapponesi sono maestri, il blending, ovvero unire whisky diversi per ottenere un prodotto finale diverso che abbia un equilibrio estremo e delle caratteristiche uniche. Hibiki è proprio questo, anche nel Japanese Harmony che è il whisky entry level di questa serie di fascia alta di Suntory. Un whisky studiato fino ai piccoli dettagli, partendo dalla splendida bottiglia a 24 facce, che rappresentano le 4 stagioni del Giappone e le 24 ore del giorno. Assaggerete un whisky perfettamente bilanciato, realizzato dall’unione di whisky di malto provenienti dalle distillerie Yamazaki e Hakushu, e whisky di grano provenienti dalla distilleria Chita, tutte di proprietà di Suntory. Caratterizzato da un piacevole aroma floreale, i palati più allenati potranno trovare sentori di Miele e Arancia candita, con un finale sottile ma persistente dove viene fuori il tradizionale rovere Mizunara giapponese. Una piccola chicca, ricordate la famosa scena di “Lost in Translation” dove Bill Murray beve whisky giapponese? Bhe, è proprio Hibiki!

ACQUISTALO SU AMAZON

Yamazaki – Distiller’s Reserve

Yamazaki è un whisky single malt giapponese prodotto nella prima distilleria di whisky del Giappone la Yamazaki Distillery, creata in un contesto ideale per la produzione e maturazione del whisky all’incrocio tra tre fiumi, tra il monte Tennozan e il monte Otokoyama, un’area ricca di acque di buona qualità e umidità. Un whisky fresco e fruttato dalle caratteristiche note di frutta rossa, con un finale speziato di vaniglia e cannella dove si può riconoscere anche il rovere Mizunara, un mix che rende questo prodotto profondo e intenso. Uno dei più venduti single malt giapponesi e prodotto di punta della Suntory.

ACQUISTALO SU AMAZON

Akashi White Oak

Blended whisky prodotto ad Akashi, vicino Kobe, alla distilleria “White Oak”, fondata da una famiglia che produceva Shochu e Sakè, altri prodotti tipici giapponesi, nel 1888. Questo prodotto è realizzato in piccoli batch utilizzando un 30% di whisky di malto e un 70% di altri cereali per il mercato europeo, nella ricetta originale giapponese viene utilizzata la melassa, il cui uso non è consentito in Europa nelle bevande etichettate come whisky. Per quanto riguarda le note di degustazione, questo whisky ha un profumo morbido con sentori di miele e frutta gialla, al palato risulta piuttosto oleoso, si nota il miele, i cereali e un tocco di spezie, principalmente noce moscata e pepe nero, il finale è di media durata abbastanza dolce ma un po’ piccante con zenzero e albicocca. Il rapporto qualità prezzo è davvero ottimo, per un prodotto così interessante con una produzione di nicchia.

ACQUISTALO SU AMAZON

Nikka fom the Barrel

Questo From the barrel di Nikka è un blended whisky affascinante e pluripremiato con un ottimo rapporto qualità-prezzo, il suo aroma floreale e fruttato nasconde un gusto corposo e morbido al palato con note speziate e dolci di caramello e vaniglia, il finale è lungo e speziato con note di quercia. Realizzato con whisky di malto provenienti dalle distillerie Yoichi e Miyagikyo è consigliato a chi preferisce i whisky ad alta gradazione alcolica, infatti questo imbottigliamento ha un risultato finale di 51.4°. Se volete fare una prima esperienza con il whisky giapponese il Nikka from the barrel è molto facile da reperire, anche in Italia, sia online che nei circuiti della grande distribuzione ad un prezzo contenuto, che ha vinto due volte l’Oro nella sua categoria (2007 e 2010) ai World Whisky Awards.

ACQUISTALO SU AMAZON

Taketsuru Pure Malt

Blended whisky interessantissimo prodotto da Nikka, dal nome che è chiaramente un omaggio a Masataka Taketsuru, fondatore dell’azienda e uno dei padri del whisky giapponese. E’ realizzato con whisky di malto provenienti dalle distillerie Yoichi e Miyagikyo invecchiato in diversi tipi di botte tra cui botti ex-sherry, il contatto con tutti questi legni diversi conferisce a questo prodotto un ampia complessità e ricchezza, sia al naso che al palato. All’olfatto risulta infatti molto speziato, dall’assaggio invece emergerà un ricco e gradevole sentore di frutta secca, cioccolato e foglie di tabacco, il finale è leggermente torbato e con accenno di caffè. Un grande classico tra i whisky entry level giapponesi che potrete trovare facilmente in tutti i locali giapponesi e anche in molti locali in Italia.

Per gustare al meglio tutti i whisky consigliati in questo articolo sarebbe opportuno utilizzare un calice a tulipano (che vi aiuta nella percezione olfattiva) e rigorosamente senza l’aggiunta di ghiaccio.

ACQUISTALO SU AMAZON

L’articolo è stato scritto da Michele Mari, grande appassionato di Giappone e di whisky giapponese. Michele ha un canale YouTube che parla di Giappone e di whisky, se siete interessati seguitelo!

WHISKY GIAPPONESE

Se volete approfondire l’argomento whisky giapponesi vi consiglio l’acquisto di questo libro. Ricco di fotografie, il libro parla della storia del whisky giapponese, elenca zona per zona le distillerie e vi consiglia tutti i cocktail da fare con il whisky ed i bar più importanti in tutto il Giappone dove degustarli

ACQUISTALO SU AMAZON

Nel mio negozio/vetrina su Amazon puoi inoltre trovare tutti i prodotti che consiglio. Consulta le liste, si va dagli ingredienti e dagli utensili per le ricette giapponesi, alle migliori attrezzature per riprese e streaming, dalle letture consigliate ai dispositivi che uso quotidianamente.

Per rimanere sempre aggiornato sui prodotti, iscriviti al mio canale su Telegram: https://t.me/tommasoingiapponeconsiglia

Disponibili i viaggi

Primavera – Estate 2021

Tommaso In Giappone
Tommaso In Giappone
Contattami senza nessun problema se hai bisogno di informazioni sugli eccezionali tour di gruppo che propongo o di un accompagnatore privato per tue visite in Giappone! Ti aspetto in Giappone Tommaso