Enterbrain e analisti incerti sul nuovo DSi

Come probabilmente già saprete, il prossimo 1° novembre Nintendo lancierà in Giappone il nuovo DSi, terza versione del celebre portatile a doppio schermo. Nonostante l’incredibile successo dei primi due modelli, gli analisti sono rimasti piuttosto scettici quando è stato annunciato la scorsa settimana, soprattutto per la mancanza di vere e proprie innovazioni al prodotto. Tuttavia, l’istituto Enterbrain ha comunicato che il DSi potrebbe attrarre un nuovo target di persone composto da 10 milioni di giapponesi. “Tra questi gli studenti delle superiori, attirati dalla possibilità di scattare e modificare fotografie direttamente dalla console” – ha dichiarato il gruppo sondaggi di Enterbrain. Per Satoru Iwata, CEO di Nintendo, il messaggio è chiaro: “Un DS per ogni componente della famiglia”. Nonostante la società di Kyoto abbia sempre negato qualsiasi confronto con Apple e il suo iPod, molti potrebbero ora puntare al fatto che i dispositivi possiedono alcune funzioni in comune. In ogni caso, anche per John Koller di Sony il successo di DSi sembra ovvio: “Il Nintendo DSi avrà sicuramente successo. E’ un dato di fatto che il DS Lite abbia avuto un enorme successo. Il DSi riuscirà ad attrarre il pubblico del DS? E’ molto probabile. Si tratta di un prodotto che aumenterà la propria base di utenti oltre i giocatori sotto i 12 anni? Di questo sono meno sicuro”

Tommaso Rossi

Profilo Facebook | Google + | Twitter