Death Note diventerà un film

death notell colosso della produzione cinematografica Warner Bros annuncia l’acquisto dei diritti per portare sul grande schermo la versione americana di Death Note, celeberrimo manga di Tsugumi Ohba e Takeshi Obata.

Questo conferma quanto era trapelato a giugno dello scorso anno dalle note di produzione degli horror Shutter e The Strangers prodotti da Vertigo Entertainment, che partecipa al progetto.

Lo studio ha già realizzato, o ha in cantiere, i remake di Ju-on (The Grudge), Dark Water, Infernal Affairs (The Departed), Gin gwai (The Eye), My Sassy Girl, Jungdok (Possession), e Janghwa, Hongryeon (The Uninvited).

Tra i produttori anche Doug Davison (Dark Water, La casa sul lago del tempo), Lin Pictures (The Baster, Sherlock Holmes) e Brian Witten (Final Destination, Venerdi 13), che hanno affidato la sceneggiatura della pellicola ai due fratelli Vlas e Charles Parlapanides, scrittori e produttori esecutivi della serie tv Undercover per CW Network.
Pare che lo script sarà basato sui primi tre dei tredici volumi totali che compongono l’opera (dodici più l’extra How to Read). Ancora nessun nome è stato fatto per i possibili interpreti.

Il manga racconta la vita di Light Yagami, uno studente modello che, stanco di esser circondato da crimini e corruzione, cercherà di cambiare il proprio mondo con un diario dai poteri soprannaturali, il Death Note.

Death Note è stato pubblicato originariamente sul settimanale Weekly Shonen Jump dell’editore Shueisha per un totale di 108 capitoli, da dicembre 2003 a maggio 2006, e già trasposto in tre live action di produzione giapponese, tra cui lo spinoff L change the WorLd.

Panini Comics pubblica il in Italia il manga e la serie animata in 37 episodi raccolta in nove DVD.

Fonte: Animeclick.it