Proverbi giapponesi

proverbi

Di seguito vi proponiamo una serie di proverbi giapponesi, in giapponese kotowaza. Il proverbio in Giappone, come del resto in tutta l’Asia, ha un concezione molto diversa da quella che abbiamo noi. Nonostante sia in oriente che in occidente i proverbi siano dei piccoli insegnamenti di vita, in quelli giapponesi è molto più facile imbattersi in massime più profonde e filosofiche rispetto al carattere a volte scherzoso di certi proverbi italiani.Seguici-su-youtube

Attraverso i proverbi infatti, si possono cogliere aspetti tradizionali e sfaccettature della società poco evidenti e quindi capire un popolo così complicato e distante come quello giapponese.

Di seguito troverete numerosi proverbi scritti in ideogrammi, con traduzione e spiegazione.

隠して尻隠さず (atama kakushite shiri kakusazu) Nascondere la testa ma non il sedere

Significato: Chi cerca di nascondere i propri difetti finisce per metterne in mostra altri
Origine: il Fagiano cercando di nascondersi in un cespuglio ci infila la testa, lasciando così fuori la lunga coda
Varianti:
頭隠して尻尾隠さず (atama kakushite shippo kakusazu) = nascondere la testa ma non la coda
頭隠して尾を出す (atama kakushite shiri wo dasu) = mostrare il sedere nascondendo la testa
雉の隠れ (kiji no kakure) = il nascondersi del fagiano

 

猿の尻笑い(saru no shiri warai) la risata del sedere delle scimmie

Significato: Prendere in giro i difetti degli altri senza far caso ai propri
Origine: Le scimmie ridono vedendo il sedere rosso delle altre scimmie senza far caso al fatto che anche il loro è dello stesso colore

 

息の臭きは主知らず (iki no kusaki wa nushi shirazu)= Non conoscere la puzza del proprio alito

Significato: Non rendersi conto dei propri difetti
Origine: Deriva dal fatto che una persona non può sentire da sola la puzza del proprio alito
Varianti:
我が身の臭さ我知らず (wa ga mi no kusasa ware shirazu) = non conoscere propria puzza

 

蛇に噛まれて朽ち縄に怖じる (hebi ni mawarete kuchinawa ni ojiru) essendo stati morsi da un serpente si ha paura anche di una corda marcia

Significato: Avendo avuto una volta una brutta esperienza, si ha paura di riaverla, anche in modo eccessivo diventando codardi
Origine: Dopo esser stati morsi da un serpente, se si vede una corda marcia ci si spaventa pensando sia un serpente.
Curiosità: In dialetto antico di Osaka serpente si diceva 口縄 letto “kuchinawa” scritto con gli ideogrammi di bocca e quello di corda, allo stesso modo viene letta la parola “corda marcia” scritto però in modo diverso 朽ち縄.

 

猿も木から落ちる (saru mo ki kara ochiru) anche le scimmie cadano dagli alberi

Significato: Anche alle persone più esperte nel loro campo a volte capita di sbagliare.
Varianti:
弘法にも筆の誤り (koubou ni mo fude no ayamari) = anche ai calligrafi capita di sbagliare a scrivere.

 

VIAGGI IN GIAPPONE TUTTO L’ANNO, CLICCA IL BANNER!

Viaggi In Giappone
Viaggi In Giappone

猫に小判 (neko ni koban) dare koban(1) ai gatti

Significato: Per quanto qualcosa possa essere estremamente prezioso, vista da chi non la sa apprezzare è semplicemente una cosa inutile e senza alcun valore.
Varianti:
豚に真珠 (buta ni shinju) = dare perle ai porci
馬の耳に念仏 (uma no mimi ni nenbutsu) = recitare il nome del Buddha Amida alle orecchie di un cavallo
犬に論語 (inu ni rongu) = recitare i dialoghi di Confucio ad un cane
蛙の面に水 (kaeru no tsura ni mizu) = versare l’acqua sul muso di una rana
Curiosità: I maneki-neko(2) vengono sempre raffigurati con un koban tra le zampe o appeso al collo.

 

明日は明日の風が吹く (Domani soffierà il vento di domani) Ashita wa ashita no kaze ga fuku.

Significato: Domani è un altro giorno.

 

女心と秋の空 (onna gokoro to aki no sora) il cuore delle donne, il cielo d’autunno

Significato: I sentimenti delle donne cambiano all’improvviso con estrema facilità.
Origine: Deriva dal fatto che come situazioni climatiche cambiano facilmente durante l’autunno, anche i sentimenti delle donne cambiano con altrettanta facilità.
Varianti:
女子の心は猫の目 (onna no kokoro wa neko no me) = i sentimenti delle donne sono come gli occhi di un gatto
(come le pupille di un gatto si dilatano o si restringono velocemente in base alla luce..)

Versione femminile:
男心と秋の空 (otoko gokoro to aki no sora) = i sentimenti degli uomini, cielo d’autunno

 

花は桜木人は武士( Tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero)  Hana wa sakuragi hito wa bushi

 

仏の顔も三度 (hotoke no kao mo sando) anche il viso del Buddha, 3 volte.

Significato: Anche la persona più misericordiosa, dopo aver ricevuto lo stesso torto più volte non perdona.
Origine:Anche il Buddha, se ogni volta che sbagli fai il lecchino accarezzandogli il viso, ti perdonerà 1, 2 volte, ma alla terza….
Varianti:
兎も七日なぶれば噛みつく (usagi mo nanuka nabureba kamitsuku) = anche un coniglio se stuzzicato per 7 giorni morde

失敗は成功のもと (Shippai wa seikō no moto) Il fallimento è l’origine del successo

 

終わり良ければ、すべて良し  (Owari yokereba, subete yoshi) Tutto è bene quel che finisce bene

 

千里の道も一歩から ( Sen ri no michi mo ippo kara)  Anche una strada di mille Ri comincia con un passo. Il Ri è una unità di misura giapponese che corrisponde  a 3,92 Km

 

愛は小出しにせよ (ai wa kodashi ni se yo) ama gradualmente

Significato: Perchè funzioni, l’amore deve essere un sentimento che cresce a poco a poco e che dura a lungo

 

親が死んでも食休み (oya ga shindemo jikiyasumi)  anche se muoiono i genitori, il riposo dopo pranzo
Significato: Per quanto uno possa essere occupato è bene che si riposi dopo pranzo
Origine: Anche se ti sono morti i genitori hai bisogno di riposarti dopo pranzo
Varianti:
隣は火事でも先ず一服 (tonari wa kaji demo mazu ippuku)  anche se intorno a te c’è un incendio, riposa dopo pranzo

 

あって地獄なくて極楽 (atte jigoku nakute gokuraku) possedendo, l’inferno; non possedendo, il paradiso

Significato: Chi non ha niente di prezioso vive in modo più spensierato
Origine: Chi ha dei tesori deve preoccuparsi dei ladri, chi ha dei figli deve preoccuparsi perchè possano crescere in modo corretto. Chi non ha ne tesori ne figli non deve preoccuparsi ne dei ladri ne dell’educazione dei figli.

 

 

Tommaso Rossi

Profilo Facebook | Google + | Twitter