Toyota lascia la Formula 1, capo team in lacrime

La crisi economica si abbatte ancora sulla Formula 1. La Toyota ha annunciato infatti oggi l’addio alle corse, confermando le indiscrezioni diffuse dalla stampa giapponese. Il ritiro della compagnia giapponese dalla Formula Uno è previsto alla fine del campionato 2009.

Le lacrime. Tadashi Yamashita, responsabile della squadra di F1 della casa giapponese, durante la conferenza stampa in cui è stato dato l’annuncio del ritiro è scoppiato a piangere.

«Le risorse a disposizione sono insufficienti per assicurare un team competitivo», ha detto il numero uno della Toyota, Akio Toyoda. «La crisi che attraversa il settore dell’auto – ha aggiunto – impone che siano prese delle gravi iniziative». Il più grande costruttore di auto al mondo, ha sottolineato che l’abbandono della F1 è necessario perché la società ha bisogno di tagliare i costi e concentrarsi sul suo core busines, la produzione di veicoli.

Ieri anche la casa di pneumatici Bridgestone aveva annunciato l’addio alla F1 dal 2010. In precedenza a lascaire erano state la Honda, e il Fuji International Speedway, il circuito di proprietà della Toyota che dal 2010 non ospiterà più il Gran Premio del Giappone.


Il Messaggero

Tommaso Rossi

Profilo Facebook | Google + | Twitter