L’incredibile Giappone di Zac: vittoria contro l’Argentina all’esordio

alt

 

TOKYO – I «Blue Samurai», guidati per la prima volta in panchina da Alberto Zaccheroni, festeggiano con una storica vittoria contro l’Argentina l’esordioin panchina del nuovo tecnico. La Nazionale del Sol Levante ha battuto a Saitama per 1-0 la squadra di Lionel Messi, grazie al gol segnato nel primo tempo da Shinji Okazaki (18′).

TERZA VITTORIA CONSECUTIVA – L’avventura di Zaccheroni comincia dunque come meglio non poteva. Costretto a seguire i suoi uomini dalla tribuna il mese scorso, in attesa del permesso di lavoro, per le vittorie su Paraguay e Costa Rica, il tecnico italiano ha fatto il suo vero esordio come ct del Giappone conquistando una vittoria contro quell’Argentina che negli ultimi sei confronti aveva sempre sconfitto i nipponici. Per Sergio Batista, ct ad interim della Seleccion, si tratta della prima sconfitta da quando ha preso il posto di Maradona. Messi, al rientro dall’infortunio alla caviglia rimediato lo scorso 19 settembre contro l’Atletico Madrid, dopo la brutta entrata di Ujfalusi, ha giocato tutti i 90 minuti. Anche perché alla sua presenza era legato un bonus da 200 mila dollari a beneficio della Federcalcio argentina.

 

MILITO E CAMBIASSO – In campo dall’inizio anche Tevez e Diego Milito, ma la partita del Principe è durata poco più di mezz’ora, quando è stato poi sostituito da Higuain e i medici gli hanno applicato del ghiaccio al muscolo posteriore sinistro della gamba. Problemi anche per Cambiasso: è stato sostituto a due minuti dalla fine del primo tempo, sempre per un problema muscolare, da Bolatti.

 

Corriere

Tommaso Rossi

Profilo Facebook | Google + | Twitter