Devastante terremoto di Magnitudo 8.8 colpisce il Giappone

alt

 

Uno tsunami di dieci metri si è abbattuto sulla costa di Sendai, il capoluogo della prefettura di Miyagi, nel nordest del Giappone. Si sono verificati così i timori dei meteorologi, che avevano lanciato l’allarme sul rischio di onde anomale dopo alcune violentissime scosse di terremoto al largo delle coste nipponiche: la prima, di magnitudo 8.9, è stata registrata alle 14.46 (le 6.46 di stamattina in Italia, ndr) a 24,4 chilometri di profondità, un centinaio di chilometri al largo della prefettura di Miyagi.

La scossa, della durata di oltre due minuti, ha fatto oscillare gli edifici nella capitale Tokyo – situata a ben 380 chilometri dall’epicentro – ha provocato “molti feriti” (finora non si ha notizia di morti) e diversi incendi, come ha riferito la televisione Nhk e testimoni. L’onda anomala si è riversata sull’immenso parcheggio del parco di divertimenti Disneyland situato non lontano da Tokyo. Ma l’allarme tsunami non è stato lanciato solo per il Giappone: potrebbero essere coinvolte anche la Russia, le isole Marianne e le Filippine come ha avvertito il Centro per gli tsunami del Pacifico.

L’agenzia di stampa Kyodo ha riferito che trasporti aerei e ferroviari sono stati interrotti in gran parte del Giappone: in particolare l’aeroporto internazionale di Narita, che si trova a una cinquantina di chilometri a est della capitale, ha sospeso il traffico aereo e evacuato tutti gli edifici. Il premier giapponese Naoto Kan ha convocato una riunione d’emergenza. Il ministero della Difesa ha inviato forze navali sul posto. 

 

{iframe width=”500″ height=”325″ frameborder=”0″ scrolling=”yes”}http://i.cdn.turner.com/cnn/.element/apps/cvp/3.0/swf/cnn_416x234_embed.swf?context=embed_edition&videoId=world/2011/03/11/cabrera.japan.quake.cnn{/iframe}

 

TMNews

Tommaso Rossi

Profilo Facebook | Google + | Twitter