Il Giappone blocca le importazione di latte

Sono circa 53mila in totale i bambini che hanno dovuto essere curati in Cina, tredicimila dei quali rimangono ancora in ospedale, dopo aver consumato latte contaminato con melamina. Lo ha riferito oggi il ministero cinese della sanità. I bambini morti sono quattro.

Il numero totale di bambini ricoverato si elevava ieri sera a 12.892, di cui 104 neonati sono in gravi condizioni, ha riferito un portavoce del ministero, confermando informazioni diffuse nella notte dall’agenzia Xinhua. Ma 39.965 altri bambini, che avevano consumato latte in polvere contaminato, hanno dovuto ricevere delle cure, ma hanno tuttavia ricuperato la salute, ha aggiunto il portavoce.

Le autorita’ di Taiwan hanno vietato oggi le importazioni di prodotti dell’industria del latte cinesi. Il responsabile del Dipartimento della sanita’ di Taiwan, Wang Chih-chao, ha annunciato il divieto di importare, con effetto ”immediato” i prodotti lattiero-caseari cinesi, ”qualunque sia la loro marca”.
Tuttavia i prodotti cinesi che hanno superato i test di controllo e sono gia’ in commercio non saranno ritirati.
Le autorita’ di Taiwan hanno di recente sequestrato circa 10 tonnellate di latte in polvere prodotto dalla compagnia cinese Sanlu, una delle societa’ incriminate nello scandalo del latte alla melamina.

 quotidianonet.ilsole24ore.com

Tommaso Rossi

Profilo Facebook | Google + | Twitter