A Shizuoka sensi unici per far spazio alle biciclette

alt

Se siete stati in Giappone, conoscerete perfettamente la pericolosità delle biciclette che sfrecciano nei marciapiedi nonchè il suono minaccioso dei campanelli di quest’ultime. Si perchè nell’efficiente Giappone il marciapiede è l’habitat naturale della bicicletta, vista la mancanza in moltissimi casi di piste ciclabili. Le circa 80 milioni di biciclette circolanti e i 10 milioni di esemplari venduti ogni anno danno la dimensione sull’uso che i giapponesi fanno di questo mezzo.

A Shizuoka dove il “traffico” delle biclette sui marciapiedi non fa eccezione, ci ha pensato l’amministazione della città a mettere ordine sulla questione con un apposito progetto.  Questo consiste nella conversione di alcune strade a doppio senso aperte alla circolazione delle autovetture in strade a senso unico in modo da creare, nello spazio lasciato libero, piste ciclabili. Il progetto prevede anche la modifica degli incroci per facilitare la viabilità delle biciclette e la realizzazione di nuovi parcheggi per le due ruote.


Tommaso Rossi

Profilo Facebook | Google + | Twitter